CHIRURGIA PEDIATRICA MINI-INVASIVA

Budget richiesto EU 25.000,00

4CHILDREN  supporta il progetto “Simulazione in chirurgia pediatrica mini-invasiva” proposto dall’Ospedale dei Bambini G. di Cristina, Istituto Mediterraneo di Eccellenza Pediatrica, il cui responsabile è la Dott.ssa Gloria Pelizzo, Direttore dell’UO di Chirurgia Pediatrica.

La simulazione in campo medico-chirurgico è una tecnica di formazione del personale sanitario (medici, infermieri e altri professionisti) che si avvale di scenari clinici e chirurgici simulati, in grado di riprodurre in modo artificiale le condizioni di un fenomeno. In altre parole è il tentativo di mimare un ambiente o un sistema, reale o immaginario. I partecipanti possono commettere errori e imparare da essi senza rischi per il paziente, trasferendo poi le abilità e le conoscenze acquisite nelle situazioni reali.

Caposaldo della simulazione è il concetto che in ambito medico-chirurgico, a garanzia della cura, la prima volta: mai sul paziente”.

L’obiettivo  del progetto è istituire un centro di simulazione chirurgica pediatrica, con la finalità di ridurre al massimo il rischio migliorando la sicurezza dei bambini e la preparazione degli operatori.

In particolare, 4CHILDREN  supporta il progetto nelle sue prime fasi di attuazione inerenti all’acquisto di un simulatore avanzato per laparoscopia (4.473,04 €) e ai corsi di formazione del personale sanitario e parasanitario (5.000,00 € a persona per 4 persone).

Grazie al generoso supporto della A.S.D. MONREALE CALCIO (http://www.asdmonrealecalcio.it/) e dell’iniziativa di crowfunding MAMME DAL CIELO attivata da Arianna Borsani (http://www.buonacausa.org), sono già stati acquisiti il simulatore avanzato per laparoscopia e la strumentazione per la simulazione. Il materiale è attualmente posizionato nelle sale operatorie del reparto di chirurgia pediatrica!

                                                                               

 

Leggi i dettagli del Progetto simulazione , le sue finalità e le fasi supportate da 4CHILDREN 

DONA alle NUOVE FRONTIERE TERAPEUTICHE: